6 Maggio 2021

Ilaria Miori

Ilaria Miori  violino.

Nata a Bolzano nel 1965, Ilaria Miori ha iniziato lo studio del violino al conservatorio della sua città sotto la guida di Isabella Cavagna. Ha proseguito poi i suoi studi sotto la guida di Beatrice Antonioni al conservatorio di musica "S. Cecilia" di Roma, dove si è diplomata con il massimo dei voti e la lode, e si è successivamente perfezionata con Ruggiero Ricci, Norbert Brainin e Pavel Vernikov. Ha seguito per due anni il prestigioso corso di Musica da Camera tenuto dal Trio di Trieste presso l’Accademia Chigiana di Siena.

Giovanissima, è entrata a far parte dell'Orchestra Giovanile Italiana e dell'Orchestra dei Giovani della Comunità Europea, diretta da Claudio Abbado, con la quale ha suonato nei maggiori centri musicali europei e negli Stati Uniti. Vincitrice dei concorsi per violino presso il Teatro alla Scala di Milano, il Teatro comunale di Bologna e l'Orchestra dell' Accademia Nazionale di Santa Cecilia , della quale ha fatto parte stabilmente per oltre 10 anni, Ilaria Miori ha svolto una intensa attività concertistica con il "Trio Alibert", con il quale si è affermata in numerosi concorsi internazionali di Musica da Camera quali il "Carlo Zecchì" di Roma, il Concorso "Provincia di Caltanissetta", il Concorso “G. B. Viotti” di Vercelli.

Ospite di importanti Festival internazionali di musica da camera come Kuhmo in Finlandia, Charleston Manor in Inghilterra, Portogruaro, Musicalmente Bologna, Sermoneta, Anima Mundi, Estate Musicale del Garda, ha suonato con musicisti quali B. Giuranna, P. Vernikov, M. Quarta, F. Petracchi, M. Campanella, R. Filippini, A. Pay.
Si è inoltre esibita in Spagna, Germania, Francia e Giappone collaborando con numerosi complessi da camera, tra i quali l'Ensemble Busoni, il Trio D'Archi di Roma, l’Ensemble di S. Cecilia, I Filarmonici di Roma, la Camerata Strumentale di Santa Cecilia. Con quest'ultima ha effettuato l'incisione dell'integrale delle Sei Sonate per archi di G. Rossini e di opere cameristiche di L.Boccherini. E’ stata invitata a collaborare in qualità di primo violino con l’Orchestra Giovanile di S. Cecilia ed ha ricoperto per 4 anni il ruolo di violino di primo vilino dell'Orchestra da Camera dell'Oratorio del Gonfalone di Roma. Ha inciso per la casa discografica ONDINE opere di Jean Sibelius ed ha registrato inoltre per la Radio e la Televisione Italiana e Svizzera.

Attualmente è membro stabile dell’orchestra dei Virtuosi Italiani con cui ha tenuto concerti in Italia, Francia, Spagna, Turchia, Estonia, Israele, Russia e Corea, e collabora con l’orchestra Haydn e con l’orchestra dell’Accademia di S. Cecilia, con la quale ha effettuato nel 2012 un lungo tour in Giappone e Cina sotto la guida del M° Pappano.

Ha conseguito l’abilitazione europea di 4° livello per l’insegnamento del violino seguendo il metodo Suzuki, e nel 2010 ha fondato il Progetto Suzuki Bolzano, ospitato dall’Istituto Musicale in lingua italiana A. Vivaldi di Bolzano, unico corso Suzuki del Trentino Alto Adige riconosciuto dall’Istituto Italiano Suzuki.

Ha inoltre insegnato violino presso il Conservatorio di Musica Bonporti di Trento e violino seguendo il metodo Suzuki presso il Conservatorio di Musica “A. Pedrollo” di Vicenza.

E’ stata invitata a partecipare come insegnante attivo al workshop in occasione del Ventennale della scuola Suzuki di Aosta nel 2013, del Convegno Nazionale Suzuki di Cuneo nel 2016 e del workshop per i festeggiamenti dei 25 anni della scuola di Milano nel 2019.

Nel 2018 e 2019 è stata docente di riferimento per una collaborazione estiva di Progetto Suzuki Bolzano con l’Accademia Mahler per la preparazione e la realizzazione di concerti all’interno del Bolzano Festival.