10 maggio 2017

Ensemble “A L’ANTICA”

Docenti:

Luigi Azzolini Workshop corale periodo antico e barocco                 

Rossella Croce Workshop strumentale periodo antico e barocco  (violino)       

Luigi Lupo  Workshop strumentale periodo antico e barocco  (flauto)     

in collaborazione con l'Associazione "Società Filarmonica di Ala"

LUIGI AZZOLINI

Il corso è rivolto a chiunque stia già studiando o a chi voglia avvicinarsi, anche per la prima volta, al mondo del canto corale.

Luigi Azzolini. Inizia la propria carriera artistica come strumentista, diplomandosi brillantemente in violino e in viola, presso il Conservatorio di Padova, intraprendendo successivamente studi di analisi, composizione e di direzione di coro e d’orchestra, in particolare nell’ambito del repertorio vocale e corale – strumentale.

Da più di trenta anni, all'attività strumentale, affianca la direzione di coro ed orchestra: dal 1985 al 2015 ha diretto il Coro Polifonico Castelbarco, compagine corale fra le più conosciute ed attive, tanto da essere chiamata dal M° Gustav Kuhn come complesso costitutivo del Coro Haydn per produzioni sinfonico corali dell’Orchestra Haydn di Bolzano e Trento. Dal 2000 è direttore del Coro del Teatro Sociale di Trento, in seguito Coro Lirico Regionale, e nel 2003 fonda l’Ensemble Vocale Continuum, compagine professionale, per la ricerca, lo studio e l’esecuzione del repertorio da camera antico nonché moderno e contemporaneo.

Ha collaborato con numerose formazioni orchestrali tra cui: Orchestra Haydn di Bolzano e Trento,  I Virtuosi Italiani, Orchestra Accademia I Filarmonici, Orchestra Filarmonia Veneta, Orchestra Carlo Coccia di Novara, Orchestra Sinfonica Savaria di Szombathely, e lavorando a fianco di direttori di fama internazionale quali: Gustav Kuhn, Ola Rudner, Karl Martin,  Corrado Rovaris, Jonathan Webb, Maurizio Dini Ciacci, Carl Melles,  Othmar Trenner,  Dario Lucantoni, Giancarlo Andretta, Helmut Imig, Riz Ortolani, Christoph Eberle, Georg Schmöhe, Cristian Mandeal, Antonio Ballista,  Arturo Sacchetti.

L’attività concertistica, molto intensa sia in qualità di strumentista che di direttore, lo vede impegnato in festival e stagioni concertistiche in Italia, Germania, Austria, Belgio, Francia, Inghilterra, Svizzera, Russia, Israele, Giappone e in America.

Si dedica in modo particolare alla ricerca e valorizzazione di opere nuove da proporre in prima esecuzione assoluta. Legate alla sua direzione si ricordano l’esecuzione del Salmo Secondo di Francesco Valdambrini, gli Oratori La Santa Croce e Akathistos di Camillo Moser, La Passion, L’ombra della luce vivente, e Supertes erit di Armando Franceschini, il Magnificat e il Piccolo Requiem di Renato Dionisi, Dies natalis di Nicola Straffelini, I Canti Rocciosi di G. Sollima, e in prima nazionale, l Requiem di John Rutter e Bob Chilcott.

Ha curato inoltre la preparazione e l’esecuzione di musiche, anche in prima assoluta, di Giorgio Battistelli, Bob Chilcott, Karl Jenkins  Roger Davidson, Orlando Dipiazza, Carlo Galante, Cosimo Colazzo, Felix Resch, Giovanni Carli Ballola, Luis Bacalov, Francesco Valdambrini, Ottone Tonetti, Emilio Galante, Riccardo Giavina, Valter Sivilotti, Angelo Mazza, Marco Uvietta.

Nel maggio del 2003 ha debuttato alla direzione dell’Orchestra Haydn di Bolzano e Trento, nell’ambito del Festival di Musica Sacra proponendo sino al 2015 vari programmi sinfonico corali nell’ambito del repertorio sacro e profano. Tra questi si ricorda in modo particolare, la realizzazione discografica del Concerto per Chitarra ed Orchestra di Mario Castelnuovo Tedesco con solista Giulio Tampalini nel 2012; l’anno successivo la prima italiana del Requiem di B. Chilcott, nonché la direzione dei Concerti con il Coro della SAT con orchestrazione del M° Armando Franceschini nel 2009 e nel settembre del 2015. Ha inciso ed incide per case discografiche quali Naxos, Tactus, Arst, Brillant, Harmonia Mundi, Velut Luna, Bongiovanni, Concerto, Sheva, Col Legno, Artesuono ed ha registrato per la RAI e la ORF.

Docente al Conservatorio di Musica “C. Monteverdi” di Bolzano, del quale è stato Vicedirettore dal 2008 al 2014.

Per informazioni:
azzolini.luigi@gmail.com

 

ROSSELLA CROCE

Il corso è aperto a tutti i violinisti (amatori, studenti di violino moderno e professionisti) che intendono approfondire prassi e tecniche relative al periodo barocco. Non è necessario l’uso di uno strumento montato con corde di budello e di un archetto barocco. Il repertorio è libero; durante il corso verranno affrontati brani scelti dagli allievi, per violino solo o per violino e basso continuo. In fase di iscrizione sarà preferibile tuttavia comunicare al docente I brani che si vorranno approfondire.

Per qualsiasi informazione relative al repertorio, la montatura dello strumento o altro rivolgersi direttamente a:                
rossella.croce76@gmail.com

Rossella Croce si diploma in violino nel 1998 con il massimo dei voti al Conservatorio A. Pedrollo di Vicenza, con il maestro F. Missaggia. Durante gli studi in Conservatorio viene premiata con borse di studio ed è finalista in numerosi concorsi violinistici e da camera. Successivamente si è specializzata nel repertorio violinistico antico presso la Scuola Civica di Milano e il Conservatorio dell’Aia in Olandacon Enrico Gatti seguendo contemporaneamente numerosi corsi di perfezionamento con R. Terakado, E. Wallfisch, ecc. 

Svolge intensa attività concertistica in Italia e all’estero che la porta ad esibirsi nelle più prestigiose sale da concerto e teatri del mondo. Collabora, anche in qualità di primo violino, con i principali gruppi specializzati in prassi esecutiva antica, quali Ensemble Aurora, Accordone, Accademia Hermans, Ensemble Zefiro, La Risonanza, Concerto Palatino, Accademia Bizantina, ecc..Ha effettuato numerose registrazioni radiofoniche per RAI Radio 3, RSI, Radio Tedesca, Radio France, Radio Olandese. Ha inciso per le maggiori case discografiche quali: Alpha, Sony Classics, Brilliant, Cipress, Naive, Arcana, La Bottega Discantica, Arts, ecc. ottenendo segnalazioni e riconoscimenti.

LUIGI LUPO

Il programma del corso è libero. Naturalmente è basato sulle capacità dell’allievo e sul tipo di repertorio che si preferisce approfondire. Una parte delle lezioni può comprendere lo studio delle musiche del programma del Laboratorio di musica d’insieme. Il corso è aperto anche allo studio del flauto classico con le chiavi e la Traversa Rinascimentale. Altresì a chi vuole avvicinarsi per la prima volta allo studio dello strumento antico. Si consiglia vivamente di concordare in anticipo con il docente l’iter didattico. La disponibilità, da parte degli allievi, di varie taglie di strumenti - ad es. un consort di flauti dolci - potrà apportare ulteriore varietà ed interesse all’attività didattica del Laboratorio di Musica d’insieme.

Per qualsiasi informazione rivolgersi direttamente a:                     
luigimario.lupo@gmail.com

Luigi Lupo dopo aver conseguito il diploma in flauto traverso, nel 1991, presso il Conservatorio "G.B. Martini" di Bologna, si è dedicato principalmente allo studio ed alla ricerca sui flauti storici. Nel 1995 si laurea in Discipline delle Arti, della Musica e dello Spettacolo, presso la facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università degli Studi di Bologna, con una tesi di ricerca sul "Flauto traverso rinascimentale”. Nel 1996 conclude gli studi di diploma in Flauto Dolce e Traversiere Barocco presso il Conservatorio "F. E. Dall'Abaco" di  Verona con  il M° M. Castellani, e contemporaneamente frequenta il Corso di Musica da Camera con il M.° J. B. Christensen presso la Schola Cantorum di Basilea. Nel 2007 sempre a Verona consegue il Diploma Accademico di II livello in discipline Musicali per l’indirizzo Flauto Dolce e Traversiere. Attualmente collabora con vari ensemble di musica antica, spaziando dal repertorio medievale a quello romantico. All’attività di concertista affianca anche quella musicologica. Due suoi articoli sono stati pubblicati nel libro “Il Flauto in Italia” a cura del Ministero Per I Beni E Le Attività Culturali. Numerose le incisioni discografiche effettuate per varie case discografiche tra le quali: RSI, RAI-Trade, Stradivarius, Emi Classic, Naxos, III Millennio, Brilliant Classic, ecc. E’ docente  all’Istituto Musicale “A. Vivaldi” di Bolzano e presso la Scuola di Musica Antica "Girolamo Dalla Casa" presso ILMA - Palazzo Gerometta - Clauzetto (PN)