Ensemble “A L’ANTICA”

10 maggio 2017

Docenti:

Pietro Prosser Liuto e Tiorba e prassi di Basso Continuo (10- 12)                 

Rebeca Ferri Violoncello Barocco e musica da camera (10-13)                      

Rossella Croce Violino Barocco e musica da camera (10 – 13)

Luigi Lupo Flauto Dolce e Traversiere Consort di flauti barocchi e rinascimentali (10-13)

Ugo Orlandi Mandolino, musica da camera per strumenti a plettro (10-13)

Lezioni singole con repertorio barocco e musica da camera con gruppi già costituiti oppure in forma di laboratorio cameristico.

PIETRO PROSSER

Il corso è rivolto a chiunque stia già studiando o a chi voglia avvicinarsi, anche per la prima volta, al mondo dei liuti. Il corso potrà affrontare sia repertorio solistico sia problematiche di basso continuo proposte dagli allievii e concordate con l'insegnante, comprendendo principalmente il repertorio a cavalloi tra '500 e '600, ma senza escludere il repertorio del '700, in modo da avere occasione di poter interagire a maggior ampio raggio possibile con gli altri corsi e il corso di musica d'insieme, al quale parteciperanno fianco a fianco allievi e insegnante .

Pietro Prosser. Già impressionato a 10 anni da un'esecuzione di musica Quattrocentesca, poi a 15 anni dalle intavolature incontrate nello studio di chitarra completato al Conservatorio di Riva del Garda nel 1989, infine a 20 anni dagli strumenti incontrati in un coro dedicato alla 'musica antica', si è laureato in Musicologia alla Facoltà di Musicologia (Cremona) dell’Università di Pavia e diplomato in liuto al Conservatorio ‘S. Cecilia’ di Roma nel 2001 con A.Damiani. Diventato quasi senza volerlo liutista freelance, nella sua carriera collabora con svariati gruppi “storicamente informati” italiani (Baroque Bozen Orchestra, L'Arte dell'arco, Orchestra Barocca di Venezia, Accademia Bizantina, Ensemble Zefiro) e vari gruppi stranieri (Capella Savaria - Ungheria, Collegium 1704 - Praga, Piccolo Concerto - Vienna), sopravvivendo anche a numerose orchestre moderne qualora affrontino il repertorio antico (Wiener Symphoniker, Hamburgische Stadtsoper, Camerata Bern, I Solisti Veneti, Orchestra da Camera di Mantova, Orchestra del Teatro Regio di Torino). Schivo del commerciale, del dilagante cross-over (ma non senza aver sperimentato con successo la eventi come il Festival di Berchidda a fianco di Paolo Fresu e Uri Caine, o l'International Lute Meeting di Atene a fianco dei maggiori oudisti di cultura araba), superate innumerevoli riprese video e un centinaio di registrazioni audio (maggiormente affezionato ai doppi-concerti per mandora, scacciapensieri e archi di J.G.Albrechtsberger, esempio del repertorio di suo maggiore interesse musicale e musicologico, per il quale è riconosciuto a livello mondiale e ospite fisso presso la Deutsche Lautengesellschaft), innamo- ratissimo degli infiniti e mutevoli orizzonti montani dove è nato (dalla cui assidua frequentazione e studio storico di fatiche e rinunce trae continui parallelismi e vitale ispirazione musicale), ha deciso da qualche tempo di dedicarsi esclusivamente all'esecuzione dal vivo, insostituibile mezzo di trasmissione umana della musica.
Ha insegnato per tre anni Liuto presso il Conservatorio di Trento.

Per informazioni:
pietro.prosser@gmail.com

REBECA FERRI

Il corso è rivolto a strumentisti interessati al repertorio per violoncello dei secoli XVII° e XVIII°.Oltre allo studio di sonate e concerti, il corso, in particolare tratterà dell’impiego dello strumento nelle arie con obbligati, nei recitativi e nel basso continuo. E’ consigliato, ma non strettamente necessario, l’uso di uno strumento montato con corde di budello e di un archetto barocco.

Per qualsiasi informazione rivolgersi direttamente a:                     
rebefer@libero.it

Rebeca Ferri, nata a Roma nel 1976, si è diplomata in violoncello al Conservatorio Santa Cecilia - Roma nel 1998, con Maurizio Gambini. Ha studiato flauto dolce con Armando Carideo, Maria De Martini, perfezionandosi con KeesBoeke, Michael Schneider, Han Tol e John Tyson.Dal 1995 ha approfondito lo studio del violoncello barocco con AnnerBylsma, Gerhart Darmstadt, RoelDieltiens, BalazsMaté e Stefano Veggetti.Ha studiato, dal 1999 al 2003, con Jaap ter Linden alla “HochschulefürMusik Würzburg”, dove si è diplomata in violoncello barocco.A giugno 2007, con Kristin von derGoltz, alla “HochschulefürMusik und Theater München”, ha conseguito, a pieni voti,  la Meisterklasse  in violoncello barocco.Fa parte degli Ensembles: “I Turchini”, "Gli Incogniti", “Academia MontisRegalis”, "L'Astrée",  “Ensemble BaroqueduLéman”, "A’ l'Antica", "Accademia Ottoboni", "Ensemble 1800", “Main – Barockorchester”.Collabora con: “FreiburgerBarockorchester”,  "La Risonanza", "Santo Spirito", “NeueHofkapelle München”, “La Venexiana”.Registra per, Glossa, Sony, Deutsche harmonia mundi, Brilliant, Amadeus, Dynamic.

ROSSELLA CROCE

Il corso è aperto a tutti i violinisti (amatori, studenti di violino moderno e professionisti) che intendono approfondire prassi e tecniche relative al periodo barocco. Non è necessario l’uso di uno strumento montato con corde di budello e di un archetto barocco. Il repertorio è libero; durante il corso verranno affrontati brani scelti dagli allievi, per violino solo o per violino e basso continuo. In fase di iscrizione sarà preferibile tuttavia comunicare al docente I brani che si vorranno approfondire.

Per qualsiasi informazione relative al repertorio, la montatura dello strumento o altro rivolgersi direttamente a:                
rossella.croce76@gmail.com

Rossella Croce si diploma in violino nel 1998 con il massimo dei voti al Conservatorio A. Pedrollo di Vicenza, con il maestro F. Missaggia. Durante gli studi in Conservatorio viene premiata con borse di studio ed è finalista in numerosi concorsi violinistici e da camera. Successivamente si è specializzata nel repertorio violinistico antico presso la Scuola Civica di Milano e il Conservatorio dell’Aia in Olandacon Enrico Gatti seguendo contemporaneamente numerosi corsi di perfezionamento con R. Terakado, E. Wallfisch, ecc. 

Svolge intensa attività concertistica in Italia e all’estero che la porta ad esibirsi nelle più prestigiose sale da concerto e teatri del mondo. Collabora, anche in qualità di primo violino, con i principali gruppi specializzati in prassi esecutiva antica, quali Ensemble Aurora, Accordone, Accademia Hermans, Ensemble Zefiro, La Risonanza, Concerto Palatino, Accademia Bizantina, ecc..Ha effettuato numerose registrazioni radiofoniche per RAI Radio 3, RSI, Radio Tedesca, Radio France, Radio Olandese. Ha inciso per le maggiori case discografiche quali: Alpha, Sony Classics, Brilliant, Cipress, Naive, Arcana, La Bottega Discantica, Arts, ecc. ottenendo segnalazioni e riconoscimenti.

LUIGI LUPO

Il programma del corso è libero. Naturalmente è basato sulle capacità dell’allievo e sul tipo di repertorio che si preferisce approfondire. Una parte delle lezioni può comprendere lo studio delle musiche del programma del Laboratorio di musica d’insieme. Il corso è aperto anche allo studio del flauto classico con le chiavi e la Traversa Rinascimentale. Altresì a chi vuole avvicinarsi per la prima volta allo studio dello strumento antico. Si consiglia vivamente di concordare in anticipo con il docente l’iter didattico. La disponibilità, da parte degli allievi, di varie taglie di strumenti - ad es. un consort di flauti dolci - potrà apportare ulteriore varietà ed interesse all’attività didattica del Laboratorio di Musica d’insieme.

Per qualsiasi informazione rivolgersi direttamente a:                     
luigimario.lupo@gmail.com

Luigi Lupo dopo aver conseguito il diploma in flauto traverso, nel 1991, presso il Conservatorio "G.B. Martini" di Bologna, si è dedicato principalmente allo studio ed alla ricerca sui flauti storici. Nel 1995 si laurea in Discipline delle Arti, della Musica e dello Spettacolo, presso la facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università degli Studi di Bologna, con una tesi di ricerca sul "Flauto traverso rinascimentale”. Nel 1996 conclude gli studi di diploma in Flauto Dolce e Traversiere Barocco presso il Conservatorio "F. E. Dall'Abaco" di  Verona con  il M° M. Castellani, e contemporaneamente frequenta il Corso di Musica da Camera con il M.° J. B. Christensen presso la Schola Cantorum di Basilea. Nel 2007 sempre a Verona consegue il Diploma Accademico di II livello in discipline Musicali per l’indirizzo Flauto Dolce e Traversiere. Attualmente collabora con vari ensemble di musica antica, spaziando dal repertorio medievale a quello romantico. All’attività di concertista affianca anche quella musicologica. Due suoi articoli sono stati pubblicati nel libro “Il Flauto in Italia” a cura del Ministero Per I Beni E Le Attività Culturali. Numerose le incisioni discografiche effettuate per varie case discografiche tra le quali: RSI, RAI-Trade, Stradivarius, Emi Classic, Naxos, III Millennio, Brilliant Classic, ecc. E’ docente  all’Istituto Musicale “A. Vivaldi” di Bolzano e presso la Scuola di Musica Antica "Girolamo Dalla Casa" presso ILMA - Palazzo Gerometta - Clauzetto (PN) 

UGO ORLANDI

Il corso è aperto a chiunque voglia conoscere ed approfondire studio, aspetti musicali e tecnici riguardanti gli strumenti a plettro. Il programma è libero. Il corso è aperto anche ad ensemble a plettro costituiti. Particolare attenzione verrà rivolta all’opera di Giacomo Sartori e al repertorio di autori italiani contemporanei.

Per qualsiasi informazione rivolgersi a:                  
info@ugo-orlandi.it

Ugo Orlandidocente di mandolino al Conservatorio 'G. Verdi' di Milano dal 2007 ed in precedenza, dal 1980 presso il Conservatorio "C.Pollini" di Padova. Nato a Brescia nel 1958 è cresciuto musicalmente nel Centro Giovanile Bresciano di Educazione Musicale dove ha iniziato lo studio del mandolino e della tromba. Dal 1975 ha frequentato il corso di mandolino, tenuto da Giuseppe Anedda, presso il Conservatorio di Padova dove contemporaneamente ha conseguito il diploma di tromba. Interessatosi alla musica antica ed alla ricerca musicologica, si è dedicato allo studio del cornetto e della tromba naturale, approfondendo lo studio e la ricerca del repertorio storico del mandolino. Con Claudio Scimone ed i "Solisti Veneti" ha effettuato tournées in tutto il mondo partecipando ai Festivals di Salisburgo, Montreaux, Edimburgo, "Mostly Mozart" a New York, "Le Prestige de la Musique" a Parigi. Ha collaborato con i Solisti Aquilani, i WienerKammerkonzerte, i Berliner Philarmoniker, Sergio Vartolo, Jordi Savall, Zubin Metha e Claudio Abbado. Ha curato la pubblicazione dei libri 'il Periodo d'oro del mandolino' ,'MandolinMemories' per le Ed. Turris di Cremona, 'Il mandolino a Brescia' per le Ed. Franciacorta', il volume contenente il lavoro di ricerca sulle sonate per mandolino di Domenico Scarlatti per le Ed. Berben di Ancona e la collana 'il mandolino' per Ut Orpheus di Bologna.